NEGOZIO DI SCARPE ABBANDONATO PER OLTRE 40 ANNI – INCREDIBILE COSA RITROVANO ALL’INTERNO. FOTO

19/10/2015 By DRA Non attivi

La storia del costume, a volte, la si può trovare nei posti più impensabili. In questo caso, il salto all’indietro ce lo regala un negozio. Un negozio di scarpe, chiuso per più di 40 anni.

Le vicende di questa azienda raccontano tanto su come sono cambiati negli anni i gusti degli italiani. Il negozio fu aperto nel periodo della guerra, attraversò l’epoca del boom economico e arrivò fino agli anni ’60, quando la proprietaria si ammalò e morì. Da allora, nessuno ci aveva più messo piede.

Di recente, alcuni famigliari della donna deceduta più di 40 anni fa, hanno deciso di riaprire il negozio. E sono rientrati in quello spazio dove il tempo pare essersi fermato. La polvere si è depositata poco a poco, fermando una storia che non ha potuto raccontare gli anni ’80 degli eccessi, gli anni ’90 della discrezione, l’inizio del nuovo millennio quando ogni moda è sembrata attuale.

Le scarpe sono rimaste lì, nelle scatole, in attesa di clienti mai arrivati, a respirare i decenni che passavano inesorabili. E ora, sono pronte alla spolverata, proprio nel momento storico in cui il “vintage” sta conoscendo il suo massimo splendore.

Quando il negozio è stato riaperto, una volta pulito e arieggiato, quando la luce è tornata su quegli scaffali un po’ sciupati, lo stupore è stato grande nel realizzare che le scarpe non avevano subito alcun danno.

Alcuni dei marchi non esistono più, altri si sono aggiornati nei modelli e nei materiali. Ma la storia, qui, pare essersi fermata agli anni ’60, a prima delle violenze politiche, delle stragi, delll’apice della guerra fredda e poi della sua fine.

A prima dei paninari, dei metallari, dei grunge, del lusso che è diventato trash. Qui, pare che si attenda ancora il padre che compra le scarpe buone al figlio per Natale, ignaro del fatto che nasceranno i grandi magazzini e gli outlet.

Eleganti, sportive, comode, divertenti, robuste, la scarpe sono rimaste ad aspettare, in attesa di una nuova vita che adesso, senza dubbio, avranno.

Non hanno un graffio, i materiali sono ancora solidi, basta una spolverata e le scarpe degli anni ’60 saranno pronte ad essere calzate dagli amanti del vintage. C’è da giurare che saranno tanti a desiderarle, molta gente sarà rimasta colpita da questa storia, che riporta ricordi di tempi passati e che è più vera di un libro di scuola.

Fonte: http://letalpe.com/

negozio-di-scarpe-abbandonato-4 negozio-di-scarpe-abbandonato-3 negozio-di-scarpe-abbandonato-2