testa o core

Testa o core? SIAMO FATTI PER POCHI, bella caxxata…

Testa o core? Questo è il dilemma.

 

Eh sì, perché alla fine gira tutto intorno e queste due figure astratte che si trovano dentro di noi.

Quale di esse ha il sopravvento?

Quale di esse decide, o è giusto seguire?

Vabbè, vi dico la mia.

Vi dico, che non c’è una regola, non c’è nulla di scritto, c’è solo quello che c’è dentro di noi.

“SIAMO FATTI PER POCHI”.

Bella cazzata.

Si, perché è la scorciatoia più facile da prendere. Autoconvincersi di questo.

In realtà siamo fatti per chi decidiamo di fare entrare nel nostro cuore. Per chi decidiamo di lasciare la porta aperta. A prescindere che possa essere la persona giusta o sbagliata, bella o brutta, buona o cattiva.

In fin dei conti, tanto, è “Er ‘core” che decide.

Testa o core?

 

20210426 063643

 

Al massimo la testa ti può dire: “sta ‘bono, stai a fa’ ‘na cazzata, occhio, io t’ho avvisato”.

Brava testa, mo che me l’hai detto, fatte da parte che Er gioco lo comando io, che so Er core.

Lo so, non servo a niente, e spesso Ve faccio fa male.

Si, spesso il cuore ci fa prendere la strada più dolorosa, difficile, incomprensibile, che lascia la testa sbigottita e che gli fa esclamare: “questo è proprio scemo”.

Ma lo sapete che penso?

Penso che, va bene così, chi se ne frega.

La vita va vissuta, e va rischiata.

Seguite sempre Er core.

È quello che ve fa vive emozioni forti…o dolori forti!

Ma in entrambi i casi, vi da la dimostrazione che siete vivi, che volete vivere, e che non vi accontentate di una vita piatta, senza emozioni grandi, e contestualmente, il rischio di provare dolori, altrettanto, se non più, grandi.

Perché, penso io, l’emozioni forti te rimangono dentro tutta la vita, e i dolori passano, ma te fanno cresce, ma non te devono fa mai smette de crede e de volè qualcosa de grande.

Quindi, se c’avete ‘na vibrazione, rischiate, buttatevi, e seguitela. Siate curiosi, e folli, da voler vedere fin dove vi possa portare questo sussulto.

State solo attenti a sentì, così, per caso, ogni tanto, anche la testa. Giusto pe’ rimanè cò l’occhi aperti.

Perché, ricordateve, boni si, ma cojoni proprio no!

 

Torna al blog

Visita la nostra pagina Facebook

PRENOTA ORA